Le 4 zone della Sardegna

Cat. Servizi

La costa è un rapido susseguirsi di scenari marini e di terre rosse, ma anche di vigneti riparati dalla salsedine del vento di Maestrale. Le spiagge di questa zona, tra le più belle dell’isola, si estendono per quasi 80 chilometri, litorali rocciosi scavati dal vento e spiagge di sabbia chiara che si susseguono fino alla meravigliosa spiaggia La Pelosa, a Stintino e all’isola dell’Asinara. Le bellezze naturali del nordovest della Sardegna si uniscono a importanti siti archeologici e cittadine dal fascino romantico.


LOCALITA’ PIU’ IMPORTANTI: Bosa, Stintino, Alghero e Castelsardo.

SPIAGGE PIU’ FAMOSE
Da Bosa ad Alghero: Le Bombarde, Lazzaretto, Mugoni, Porto Conte.
Da Stintino a Castelsardo: La Pelosa, Le Saline, Lu Bagnu.
CONSIGLIATO DA NOI

Godersi il tramonto (Alghero):
uno degli spettacoli naturali più belli è godersi il tramonto dai bastioni. Tutti i ristorantini e i baretti hanno dei posti a sedere allaperto e, mentre si sorseggia laperitivo, si può guardare il sole calare sul promontorio di Capo Caccia.

Visita alle Grotte di Nettuno (Alghero): raggiungibili a piedi o in battello, rappresentano un patrimonio naturale da vedere con i propri occhi per riuscire ad ammirarne la bellezza e a comprenderne il fascino.

Respirare la storia (Castelsardo e Bosa): passeggiare tra ripide scale e strette vie fino a raggiungere antiche fortezze medievali che dominano il territorio circostante.

Alla ricerca dell’oro rosso (Alghero e Bosa): il corallo rosso ha giocato un ruolo chiave nello sviluppo e nelleconomia di questa area e sorprendenti gioielli e manufatti dellartigianato sardo sono in vendita nelle piccole botteghe e nei laboratori degli artigiani orafi delle città o visibili nel museo di Alghero.


Per l'informativa sulla Privacy, consulta la home page del sito